mercoledì 20 novembre 2019

LA CROSTA TERRESTRE



LUNEDI 18 NOVEMBRE abbiamo provato a fare un altro esperimento per vedere come può essersi formata la crosta terrestre.

Abbiamo messo 4 mele nel forno, abbiamo messo la temperatura massima a 230°




Abbiamo fatto scaldare le mele per 30 minuti, cioè mezz'ora.

 Poi abbiamo aperto il forno e abbiamo visto che la buccia si è accartocciata e spaccata in alcuni punti dove è uscita la polpa quasi liquida.
 Nel pomeriggio abbiamo riguardato le mele che avevano la buccia indurita.
 Questo esperimento rappresenta il modo in cui si è formata e poi indurita nel tempo la crosta terrestre.

IL GGG e JAMES E LA PESCA GIGANTE: FRA CINEMA E LETTERATURA

Oggi è venuta Katia, la bibliotecaria della Mediateca di Bazzano.
Katia è venuta a raccontarci tante cose sui libri di R.Dahl che abbiamo letto e che stiamo leggendo:
il GGG e James e la pesca gigante.
Ci ha parlato dell'autore, di quando sono stati scritti questi libri, di quanto lui volesse produrre libri per bambini e non per i genitori.

Abbiamo anche imparato che i film posso essere fatti in modi diversi, ad esempio:
- stop motion
- con attori
- animazione

Dopo aver guardato insieme alcuni spezzoni dei film, Katia ci ha fatto riflettere sulle differenze che ci sono fra FILM e LIBRI:
- io ho notato che chi legge i libri interpreta le voci dei diversi personaggi e usa la sua voce, quindi ogni lettore ha una voce diversa; invece nei film ci sono delle voci uguali per tutti quelli che li guardano;
- le immagini sono molto diverse: nei film sono più rifinite mentre le illustrazioni dei libri sono più semplici;
- i film sembrano più realistici;
- io col film capisco meglio la storia;
- è vero, se vedi le immagini capisci meglio la storia:
- il libro però è più bello perchè ti puoi immaginare le cose e soprattutto i personaggi;
- se poi i personaggi te li sei immaginati in un modo e nel film sono diversi rimani deluso;
- nel libro ci sono tante descrizioni che invece nel film non servono, posso già capire le cose dalle immagini;
- per me fanno capire entrambi, a volte nei film ci sono cose che non capisco, nei libri invece posso fermarmi e chiedere alla mamma;
- a me piace di più il libro perchè se guardo il film e devo andare in bagno e devo andare in bagno mi perdo una parte del film.





IL MAGMA

LA TERRA ALL' INIZIO ERA UNA GRANDE MASSA INCANDESCENTE.
E OGGI COM'E'?
- No, non è più incandescente
- Dentro è incandescente invece fuori no
- All'interno ha il caldo, se noi scaviamo, più scaviamo troviamo il nucleo che è una massa di lava con un sacco di materie che gli scienziati non sanno ancora che cos'è.
- Se dal nucleo andiamo in avanti è sempre meno caldo fino ad essere più freddo, perchè fuori dalla Terra l'aria è fresca
- Senza il nucleo non potremmo vivere, ci da' anche lui del calore
- Ci sono tante parti calde nella Terra e poi c'è la crosta terrestre che è la parte più sopra
- Senza il nucleo non potremmo sopravvivere anche perchè trasmette energia.
- Per fortuna c'è la crosta terrestre perchè le piante nella lava non possono vivere
- Dai vulcani a volte esce tutta quella lava
-  Ho visto una foto del nucleo e sembra quasi di metallo
-  La crosta terrestre è un po' come una ferita nostra che fa la crosta, prima il sangue è un po' liquido e poi diventa duro, solido

PROVIAMO A CREARE IL NOSTRO MAGMA, COSA CONTERRA'?
- Liquidi, solidi e gas
- di liquido l'acqua
- nell'acqua del mare c'è il sale
-  forse polveri, minerali sbriciolati

COMINCIA L'ESPERIMENTO:
METTIAMO A SCALDARE ACQUA

QUANDO BOLLE VEDIAMO CHE IL VAPORE SI POGGIA SUL COPERCHIO...
                              ECCO QUALE GAS C'E'!

OSSERVANDO MEGLIO VEDIAMO CHE IL VAPORE E' TORNATO AD ESSERE ACQUA

COLORIAMO L'ACQUA DI ROSSO 

CI METTIAMO DEL SALE

DELLA FARINA


MESCOLIAMO E VEDIAMO CHE BOLLENDO SI ADDENSA

METTIAMO IL COMPOSTO A RAFFREDDARE

NON CI SEMBRA PIU' TANTO LIQUIDO

TOCCANDOLO SENTIAMO CHE LA PARTE PIU' ESTERNA HA FATTO COME UNA CROSTICINA, DENTRO INVECE E' ANCORA MOLTO CALDO E MOLLE


                            CONCLUSIONE:
La parte più in alto del magma si è indurita perchè ha incontrato aria fredda.


MAGNETI

ABBIAMO GIA' UTILIZZATO I METALLI DURANTE ALTRI ESPERIMENTI:
- abbiamo messo il metallo nella candela e si è riscaldato
- è diventato nero
- il fil di ferro si è riscaldato tutto, non solo dove c'era la fiamma, e la candela che era appoggiata si è sciolta

COS'E'?
- Una calamita!
- Sono fatte di metallo
- C'è anche una parte di ceramica
- Un po' di legno sotto
- Di roccia
- Ceramica e ferro
- Ceramica e metallo
- Un metallo speciale
- E' stata costruita la calamita o si trova in natura?
- E gli scienziati come hanno fatto a scprire che attacca?
- Così è costruita secondo me,
- Il metallo però si trova in natura
- E' il magnete
- Ma da dove proviene? Viene da un albero, dall'acqua, dalla terra, dai sassi?
- Forse dall'albero si ricava e poi si porta in laboratorio
- Secondo me da una caverna o da sotto terra
- Forse vicino alla lava
- Dentro ad una roccia
- Anche secondo me da una roccia
- Però forse è l'acqua che la porta in giro e la deposita
- Nelle miniere o sotto terra
- Per me la calamita che è tipo ferro è un insieme fra un pezzettino di minerale e il ferro
- Io sto pensando che forse anche questo metallo si scioglierà
- Secondo me si trova in mezzo ai minerali
- Secondo me nelle rocce

OSSERVIAMO: 
 




ECCO LA MAGNETITE COME SI TROVA IN NATURA:

- E' un minerale
- Assomiglia un sacco a quel magnete della calamita
- Ha lo stesso colore!
- Ha anche le stesse linette-

- Sembra fatto a strati

- Nell'era glaciale faceva vedere un meteorite e faceva vedere che il meteorite si spezzava e hanno preso in mano una parte e poi si riuniva perchè le due parti si attirano
- Quindi nei meteoriti c'è il magnete!
- Quindi forse è anche nella Terra.
- Si attirano perchè hanno dei pezzettini di minerale, di sabbia, di terra

UN NOSTRO COMPAGNO HA PORTATO DELLA POLVERE DI FERRO, FACCIAMO DELLE IPOTESI PER SAPERE COSA SUCCEDE SE METTO LA POLVERE DI FERRO SU UN FOGLIO E SOTTO SI TROVA LA CALAMITA:
- Secondo me si attira la polvere di ferro al magnete e il foglio si può anche alzare
- Per me il magnete sotto fa muovere il foglio che si alza

OSSERVIAMO:
- se muovo il magnete della calamita si muove anche la polvere
- se giro il foglio la polvere non cade
- la polvere fa come dei disegni
- si drizzano tutti i pezzetti
- sembrano insetti che si rincorrono


 

 

 

 
 





LO SCHIACCIANOCI

Il 5 dicembre assisteremo alla lezione-concerto "Lo schiaccianoci". Ringraziamo la maestra Paola di 3A che ha preparato questo materiale che ci aiuterà a conoscere meglio la storia e le musiche che andremo ad ascoltare!

Lo SCHIACCIANOCI

Suite dello Schiaccianoci

di    P.I. TCHAIKOVSKY 



La TRAMA

citato da:   http://www.musicaprogetto.org/

Inizi del XIX secolo, vigilia di Natale:
il sindaco di Norimberga, il dottor Stahlbaum, ha organizzato
una festa per i suoi amici e i loro figli che,
eccitati all’idea dei regali, si divertono e danzano. 
Arriva il signor Drosselmeyer, vecchio amico di famiglia, 
portando doni per tutti i bambini e intrattenendoli con
giochi di prestigio e con pupazzi meccanici da lui stesso 
costruiti. 
Per la figlia del signor Stahlbaum, Clara, c’è un regalo 
speciale: uno schiaccianoci a forma di soldatino che Fritz,
suo fratello, rompe per dispetto.
Il signor Drosselmeyer lo ripara.
Nel frattempo arrivano tutti gli invitati che si uniscono 
alla festa: la serata si conclude con la festosa danza del
nonno e gli ospiti se ne vanno.
Clara, stanca, dopo che gli invitati si ritirano, si addormenta 
e inizia a sognare: è mezzanotte e tutto intorno a 
lei inizia a diventare gigante … la sala, l'albero di Natale, i 
giocattoli e, soprattutto, un esercito di topi che cercano 
di rubarle lo schiaccianoci.
Clara tenta di cacciarli, fino a che lo Schiaccianoci si 
anima e partecipa alla battaglia con i soldatini di Fritz: 
alla fine, rimangono lui e il Re Topo. 
Clara, per salvare il suo Schiaccianoci, prende una ciabatta e 
la lancia addosso al Re Topo.
D’improvviso, lo Schiaccianoci si trasforma in un Principe,
e Clara lo segue, entrando in una foresta innevata. 
L'Atto si chiude con uno splendido Valzer dei fiocchi di neve.

Atto II
Clara e lo Schiaccianoci proseguono il loro viaggio su una 
navicella e arrivano nel Regno dei Dolci, dove li accoglie
la Fata Confetto: inizia una grande festa, alla quale prendono 
parte la cioccolata, il caffè, il tè, il Trepak,
i pasticcini, i pulcinella, e che si conclude con i fiori che danzano.
La Fata Confetto e il Principe ballano un Pas de deux:
il balletto si conclude, poi, con un ultimo Valzer dei fiori.
Il sogno svanisce: una volta risvegliata, mentre si fa 
giorno, Clara ripensa al proprio magico sogno abbracciando
il suo Schiaccianoci.

Adriana Benignetti







PARTI della SUITE  e video tratti da Fantasia di Disney

1. Overture

2. Marcia    minuto 3.40   

3. Danza della Fata Confetto  minuto 6.28 

4. Danza Russa  il ballo trepak  minuto   8.36

5. Danza Araba   il caffé   minuto 9.50    https://www.youtube.com/watch?v=NNktdqz3nxU

6. Danza Cinese     il tè   minuto 13.45   https://www.youtube.com/watch?v=5yocpvl4pno

7.. Danza degli zufoli     15.15  https://www.youtube.com/watch?v=tsr9178bDB0

8. Valzer dei fiori     17.55  https://www.youtube.com/watch?v=Uss3NHf0l6U


Lettura ritmica della Danza della Fata Confetto



Lo strumento che fa il suono dei campanelli:


venerdì 15 novembre 2019

LA NOSTRA FAVOLA COSMICA

PER CONOSCERE LA STORIA DELL'UNIVERSO E DELLA TERRA ABBIAMO SCRITTO E ILLUSTRATO LA FAVOLA COSMICA DI MARIA MONTESSORI:
















LA NASCITA DELLA TERRA

DUE BEI VIDEO CHE ABBIAMO VISTO:

LA NASCITA DEL SISTEMA SOLARE     https://youtu.be/9n4AodIHQ94

STORIA DEL PIANETA TERRA       https://youtu.be/TfnbdMD2KIk

RIPASSIAMO, CON L'AIUTO DI IMMAGINI, TUTTE LE FASI:

Circa 14 miliardi di anni fa ci fu una grande esplosione, big-bangchiamata BIG BANG, da cui si originò tutto l’UNIVERSO.
 Da questa esplosione nacquero i PIANETI,pianeti le GALASSIE galassie, le STELLE,le-stelle, fra cui la VIA LATTEA via-lattea 
e quello che diventerà il nostro SOLE.
……
Circa 5 miliardi di anni fa il Sole era già una palla di gas idrogeno che bruciava.
nascita-del-sole
.

Circa 4,7 miliardi di anni fa nacque la Terra: all’inizio il nostro PIANETA era una palla infuocata di lava liquida.
                                             terra
Lentamente la parte esterna della Terra si raffreddò e la lava si indurì:
si formò così la CROSTA TERRESTRE.
La crosta terrestre è sottilissima, sotto di essa si trova il magma fuso, che fuoriesce dai vulcani.centro-della-terra
I getti di vapore che fuoriuscivano dai vulcani
formarono le nuvole e l’atmosfera, il guscio d’aria che circonda la Terra.
atmosfera
All’inizio della Storia della Terra nell’aria non c’era l’ossigeno.
L’ossigeno venne prodotto successivamente dalle piante con la FOTOSINTESI.
La formazione dei mari risultò fondamentale per la VITA perché nel mare si formarono le prime forme di vita.

pangea200 milioni di anni fa,tutte le terre erano riunite in un unico continente chiamato Pangea, circondate da un enorme oceano Panthalassa.panthalassa
Circa 180 milioni di anni fa, le terre si sono separate dando origine ai continenti.
presente